Perché Paolo Nespoli torna sulla Stazione Spaziale Internazionale?

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. alessiox1 ha detto:

    Per prima cosa auguro buona fortuna a Paolo Nespoli, a mio parere ritengo che dopo la missione Apollo 17 l’esplorazione del sistema solare si stata affidata alle macchine mentre gli astronauti si sono occupati di esperimenti nello spazio avendo un ambiente differente rispetto a quello terrestre, infatti la ISS può essere considerato come un laboratorio spaziale gli astronauti/scenziati fanno vari esperimenti e anche loro sono degli esperimenti dato che testano sul loro corpo gli effetti dello spazio sul corpo umano in previsione di missioni di lunga durata sulla Luna e su Marte.Sono curioso di vedere il prossimo anno l’attracco sulla ISS del modulo Nauka (finalmente si spera) del modulo Uzlovoy e nel 2019 il nuovo airlock della nanoracks e la Science-Power Module-1 nel 2019/2020,oltretutto ci sono due proposte per nuovi moduli uno sarebbe una centrifuga per testare la gravità artificale per missioni nello spazio profondo di lunga durata oppure il nodo 4 per testare nuove tecnologie.Spero che su questo fronte USA e Russia collaborano nonostante i vari problemi che ci sono per il momento fra di loro, e molto probabile che la ISS rimanga in orbita fino al 2028 per allora spero che siano già siano stati lanciati i primi moduli della futura stazione spaziale lunare.

  1. 30 luglio 2017

    […] giorni fa abbiamo anche parlato di un vero e proprio Viaggio nello spazio, quello che ha compiuto Paolo Nespoli verso la Stazione Spaziale Internazionale, facendo una carrellata dei maggiori esperimenti che andrà a compiere nello […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.