La nuova Tesla Model 3 è il futuro della mobilità elettrica e non solo.

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. alessiox1 ha detto:

    Un ottima auto a un buon prezzo , penso che l’ aspetto da migliorare sia l’autonomia e in futuro ci dovranno essere delle auto elettriche più economiche ma magari questo spetterà ad altre case automobilistiche.Per quanto riguarda il destino futuro delle auto elettriche è difficile dire come andrà a finire ,in quanto il petrolio prima o poi si esaurirà quindi bisogna trovare un sostituto ma bisognerà costruire un grosso sistema logistico per le auto elettriche ovvero le strade dovranno essere piene di punti di ricarica ,anche perchè in america molti persone(che comprano le tesla) vivono in villette o comunque in case con garage dopo ci può essere una presa di ricarica ma in altri paesi del mondo dove le auto si parcheggiano normalmente per strada il discorso cambia per questo ritengo come più probabile che l’erede del petrolio per le auto siano i biocarburanti o l’idrogeno, invece per quanto riguarda la guida autonoma nulla da dire penso che in pochi anni massimo un decennio avremo auto in grado di guidarsi completamente al 100%.

    • Stefano Piccin ha detto:

      Non sono d’accordo con te per quanto riguarda il fatto che il futuro non è delle auto elettriche. In qualsiasi città Europea è già possibile muoversi tranquillamente in modo solo elettrico grazie alle infrastrutture di ricarica. Già solo l’impianto Tesla è la rete di distribuzione più grande del mondo e il primo di passo lo hanno già fatto anche i grandi marchi, visto per esempio lo scorso salone dell’auto di Ginevra. Certo poi il tuo discorso è giusto quando dici che nonostante i passi avanti di questo modello la Tesla rimane ancora una macchina orientata prevalentemente al mercato americano.

      • alessiox1 ha detto:

        Io pensavo più che altro al Italia e alla mia città Palermo oltre che a varie parti del mondo tipo il sud-america o l’africa o L’asia,nel senso per mettere del carburante in auto al di la che sia benzina,diesel,gpl ,metano ecc…….basta andare dal benzinaio e anche se il serbatoio è vuoto in poco tempo (al massimo pochi minuti) fai il pieno, con le batterie elettriche il discorso cambia con le prese normali servono 24 ore mentre con quelle più potente si parla di almeno 4 ore,trovo difficile immaginare nella mia città per chi non ha garage,boxe,parcheggi riservati ecc…avere un modo per ricaricare la propria vettura oppure immaginare decine/centinaia di migliaia di punti ricarica sparse in ogni angolo della città,per questo pensavo di più a dei biocarburanti o motori a idrogeno,molte delle persone che comprano le Tesla sono persone ambientaliste(o almeno la penso cosi) in parte stesso discorso per le prius in europa il discorso è molto diverso anche perchè le città più ecologiste d’europa puntano a ridurre il traffico puntando sui trasporti pubblici e sul bike sharing,car sharinkg,ztl e cosi via.

  1. 30 luglio 2017

    […] Sabato scorso abbiamo invece commentato la presentazione del nuovo modello della Tesla, la Model 3. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.