Space X allo stato dell’arte

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. alessiox1 ha detto:

    Per quanto riguarda questa straordinaria azienda riepiloghiamo,il Falcon 9 è ormai quasi allo stato dell’arte aspettiamo la versione definitiva block 5 che dovrebbero essere riutilizzabile per 10/12 volte contro le 3/4 della attuale versione e poi il recupero di entrambi i fairing (se si scrive cosi) e per il futuro (penso lontano) anche il recupero del secondo stadio ma parliamo fra molto tempo sempre se sarà possibile.Falcon Heavy a novembre ci sarà il lancio inaugurarle ma lo stesso Musk ha detto che le possibilità che vada a finire male sono molto alte speriamo solo che non esploda quando si trova ancora a Terra dato che partirà dallo stesso complesso di lancio dove a settembre è esploso il Falcon 9, dopo il lancio potremmo fare altre considerazioni ,per quando riguarda la dragon cargo mi sembra che vada tutto bene dopo il lancio del 13 agosto tutte le altre dragon cargo saranno modelli già utilizzati in precedenza staremo a vedere….., per quanto riguarda la dragon v2 con equipaggio si parla di giugno 2018 quindi meno di un anno non saprei se questa data sarà rispettata mi auguro di si ma sono molto dubbioso staremo a vedere e anche il budget del congresso per il 2018 sia per la NASA in generale si su questo programma(crew commercial program) e quindi anche per i suoi rivali.

    • alessiox1 ha detto:

      Sicuramente è stato un brutto colpo per la space x l’abbandono del atterraggio propulsivo per la dragon v2 che ammarerà ,anche perchè atterrando sulla Terra ferma con i retrorazzi su risparmiava sul recupero non dovendo scomodare delle navi e si aumentava la possibilità del riutilizzo e questo segna lo stop(temporaneo) per la red dragon che non ammarterà nel 2020,e il progetto del ITS dovrà essere completamente rivisto a fine settembre space x nella conferenza che si tiene fra tutti i gruppi che si occupano di questo settore annuncerà la nuova versione del ITS ,ovviamente se la space x non è ancora in grado di far ammartare una navicella da 6,5 tonnellate figuriamoci una che ne dovrebbe pesare centinaia di tonnellate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.